Synaptics Clear ID
Il Cantastorie

Synaptics Clear ID è il primo sensore di impronte sotto lo schermo

Dopo circa un anno dall’annuncio del sensore ottico di impronte FS9100, Synaptics annuncia la produzione in massa di Synaptics Clear ID, il nuovo sensore di impronte che può essere posizionato sotto lo schermo.

Dopo circa un anno dall’annuncio del sensore ottico di impronte FS9100, Synaptics annuncia la produzione in massa di Synaptics Clear ID, il nuovo sensore di impronte che può essere posizionato sotto lo schermo.

Le voci di corridoio dicono che il sensore sarebbe dovuto essere utilizzato da Apple per il suo iPhone X e le malelingue (ovviamente noi riportiamo solo :)) dicono che la Apple abbia ripiegato sul Face ID per ritardi riguardanti lo sviluppo della tecnologia. Si suppone quindi verrà utilizzata sui nuovi modelli di iPhone X in arrivo nel 2018.

Il funzionamento del sensore rimane simile a quello già visto sui dispositivi con tasto home con riconoscimento dell’impronta come il Galaxy S7 o i vecchi Apple iPhone, il vantaggio sarà avere la possibilità di integrarlo con lo schermo risparmiando molto spazio. Il Clear ID è particolarmente utili sugli ultimi modelli “senza bordi” ed eviterà di spostare il sensore sulla parte posteriore, a volte in posizioni un po’ improbabili (hello Samsung?).

I cinque maggiori produttori di smartphone, secondo Synaptics, si stanno già muovendo per integrare il nuovo sensore Clear ID sui loro dispositivi, si suppone quindi l’azienda stia parlando di Apple, Samsung, Huawei, Oppo / Vivo o Xiaomi. Questa nuova tecnologia potrebbe essere motivo di riavvicinamento tra Samsung e Synaptics, dopo l’annuncio della compagnia coreana quest’estate di abbandonare Synaptics come fornitore. Anche Xiaomi è un buon candidato, considerando che ha sempre puntato su nuove tecnologie in anticipo, per esempio sul dispositivo senza bordi Xiaomi Mi Mix.

Secondo l’azienda, la tecnologia Synaptics Clear ID dovrebbe garantire una velocità doppia rispetto al riconoscimento facciale in 3D e richiede un semplice tocco dello schermo per accedere al dispositivo. Inoltre, Synaptics aggiunge casualmente, che questa tecnologia permette di sbloccare il dispositivo facilmente quando è poggiato su un tavolo, da ogni angolo e su un supporto da macchina.

Synaptics Clear ID

Facile no?

Fonte: Synaptics

Ovviamente si saprà di più nel corso del 2018, le applicazioni sembrano molto interessanti e il Clear ID contribuirà a creare una migliore user experience per i dispositivi mobili dando la possibilità ai designer di notificare agli utenti in maniera efficace come utilizzare il sensore. Anche se abbiamo atteso questa tecnologia per un anno, i vantaggi varranno probabilmente l’attesa.

Cosa ne pensate? Quali sono secondo voi i vantaggi maggiori? Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti!

Fonte: The Verge

Synaptics Clear ID è il primo sensore di impronte sotto lo schermo ultima modifica: 2017-12-13T21:18:27+00:00 da Re Oculus

Commenti

commenti

Synaptics Clear ID è il primo sensore di impronte sotto lo schermo

Popolari

To Top